Changemakers 2013: ecco i vincitori

Sono stati definiti i vincitori di Changemakers, manifestazione organizzata da Telecom Italia e da Expo 2015 a Milano.

L’evento si rivolgeva a 1.500 ragazzi italiani al di sotto dei 30 anni, residenti anche all’estero, che hanno presentato 583 progetti imprenditoriali, tra i quali Telecom Italia ha selezionato 10 idee.

I vincitori della manifestazione potranno partecipare a un campus della durata di 8 settimane, seguiri da 16 docenti e 50 mentor, finalizzato alla realizzazione concreta della propria idea di business.

Ecco i vincitori:
- Orange Fiber: progetto di moda che ricicla gli scarti agrumicoli per trasformarli in abiti e tessuti che possano rilasciare vitamine con effetti benefici
- Fifth Element Project: piattaforma di terapia e di apprendimento per i bambini autistici con servizi di assistenza remota
- Tooteko: progetto che consente di applicare una traccia audio a qualsiasi superficie per renderla interattiva
- Trail me up: permette di visitare virtualmente luoghi accessibili esclusivamente a piedi
- Smart Ground: progetto che mira alla digitalizzazione delle attività rurali con l’uso di sensori nel terreno per la valutazione dell’andamento dei raccolti da comunicare agli agricoltori attraverso gli smartphone
- Bircle: un app dedicata ai disabili motori che permette di acquistare guide turistiche ad hoc
- Recyproco: social network che permette di scambiarsi oggetti online
- Knock’nswap: piattaforma di scambio e vendita dei beni.
- Brand Security: progetto che mira a combattere la contraffazione con un microchip che consente di distinguere i beni originali da quelli contraffatti
- PanPan: piattaforma social che permette agli utenti di inviare domande geolocalizzate attraverso Twitter.

Cibando offre lavoro alle Donne. Quando start up e lavoro al femminile si integrano

Ne avevamo parlato qualche tempo fa. Cibando è una giovane realtà nel mondo dell’imprenditoria che fa del web e dei suoi strumenti delle opportunità di business non indifferenti.

Già nei primi mesi l’idea di Guk Kim, 23 anni, ha riscosso un notevole successo. In cosa consiste? Cibando crea contenuti eno-gastronomici su misura per gli esercizi di ristorazione e li distribuisce in rete. Facciamo qualche numero:
-    Oltre 390 mila fan su Facebook
-    un’App (iphone e android) che rientra nella classifica di quelle “Scelte dalla Redazione”

E adesso la start up non più start up (è stata fondata nel 2011) offre anche lavoro alle donne, un lavoro flessibile, creativo e stimolante. Questo perché, come ha spiegato il fondatore, le donne sono “multitasking”, hanno elevata sensibilità nel riconoscere il buono e il bello.
Oggi vogliamo lanciare questa campagna di reclutamento donne perché abbiamo avuto modo di verificare che sono i migliori agenti per proporre il nostro servizio, abbiamo delle collaboratrici su Roma e Napoli che costituiscono già dei modelli di come si possa lavorare in modo molto soddisfacente con noi, lo stesso direttore commerciale è una donna. Non è indispensabile che abbiamo già esperienza in questo settore, le formiamo noi, devono però essere motivate, estroverse, abbastanza disinvolte nell’uso di iPhone, iPad, smartphone e avere naturalmente passione per il mondo food!”.