Prima Edizione di ONOFF Dentro e Fuori la Rete

Giunge alla sua prima edizione ONOFF Dentro e Fuori la Rete, un festival dei nuovi media che durerà tre giorni e si svolgerà nel centro storico di Pietrasanta, in Toscana, da domani, venerdì 14, a domenica 16 dicembre 2012.

L’evento si articola in 4 sezioni:
- ONOFF ART: sezione dedicata ad artisti emergenti
- ONOFF LAB: sezione incentrata sugli strumenti di formazione e di orientamento
- ONOFF JOB: case histories, start up, tutorial e workshop sulla comunicazione on line e i social network
- ONOFF NET: sezione concentrata sulla rete e sul suo continuo mutamento.
L’evento è presentato da Donna è Web.

Quanto servono le donne alla tecnologia: alcuni dati

Anche se ancora il pensiero più diffuso equivale al contrario, la realtà dei fatti ci sta dimostrando che le donne sono molto avvezze alla tecnologia.

Alcuni studi, per esempio, ci rivelano che le donne che fanno uso dei social network sono pari al 55% degli utenti e che nei settori STEM (The-Rise-of-Women-in-Tech-Logo scienze, tecnologia, ingegneria,matematica) un posto su quattro è rosa, ma solo l’8% delle startup imprenditoriali hanno un leader donna.

Nei settori STEM, a quanto pare, si scardina il meccanismo che vuole ancora una certa discrepanza, anche in termini salariali, tra uomini e donne, inoltre sembra anche che le imprese con un leader donna stiano registrando un discreto successo.

Diciamo che si sta facendo avanti una tendenza molto chiara: le donne stanno aumentando e registrano successi nei settori dell’Information Technology, basti pensare che nel triennio appena trascorso il 40% dei laureati in scienze informatiche di Harvard è costituito da donne.

La ricerca di eBay: il web è donna

Se dovessimo attribuire un sesso al web sarebbe sicuramente donna. L’ha detto eBay, noto sito di commercio e annunci online, che, dopo aver notato un notevole incremento di inserzioni al femminile, ha deciso di capirne di più e di capire il rapporto tra le donne e il web.

Quali sono le loro principali attività online? La ricerca prende il nome di Women’s Generation 2.0.
Il risultato?

Secondo eBay le donne che usano il sito di acquisti lo fanno principalmente per:
-    trovare lavoro
-    far conoscere la propria attività imprenditoriale
-    fare acquisti approfittando della convenienza.

Lo studio si è svolto seguendo due tematiche: Donne e lavoro e Donne straniere in Italia. Sono venuti fuori dei casi concreti come la storia di Gabriella che ha creato una base online dove vendere i pezzi unici di alcuni artigiani di cui si è fatta promotrice, oppure quella di Anna, appassionata di moda e cucina, che ha creato un blog in cui propone ricette simili ai vestiti. Quando si dice il “gusto per la moda”…

Tra gli esempi di Donne straniere in Italia c’è la storia di Hiroko, giovane mamma giapponese, che grazie a eBay ha comprato tutto il necessario per il suo bambino, ha trovato una babysitter e diversi lavori. Poi c’è Barbara, designer brasiliana: con eBay ha trovato diversi lavori e collaborazioni dopo un master in design ed è riuscita a promuovere e vendere scatole di design realizzate da lei.

Piccole storie di vita che hanno portato eBay annunci a definire un genere per la rete: sicuramente in rosa.