Donne e brevetti: un sintomo dello sviluppo dell’imprenditoria femminile

Secondo uno studio del National Women’s Business Council, continua a crescere il numero di donne che ottengono brevetti. Solo nel 2010 si era registrato un aumento del 35% rispetto all’anno precedente, per un totale di 22.984 i brevetti accordati contro i 17.061 del 2009, il 4,5% in più rispetto al 2008.

U.S. Patents and Trademarks OfficeLo studio fa fede ai brevetti assegnati dall’ufficio brevetti americani, U.S. Patents and Trademarks Office, in un arco di tempo che va dal 1975 al 2010.

Dei dati molto importanti per Donna James, dirigente della NWBC, che rivelano una certa crescita dell’attività imprenditoriale al femminile.

La proprietà di brevetti e marchi registrati è spesso un indicatore di attività imprenditoriale – e storicamente le donne non sono state un segmento molto corposo di questo gruppo. Una crescita nel possesso di proprietà intellettuale potrebbe indicare una forte crescita delle compagnie gestite da donne. La NWBC ha fortemente voluto questo studio perché ben poca ricerca ha analizzato specificatamente la connessione tra business gestiti da donne e proprietà intellettuale”.