Il “gender pay gap” e il networking: la rete per unire le donne di business

Cos’è il “gender pay gap”? Il differenziale retributivo di genere. La Toulouse School of Economics, mettendo a confronto i percorsi di carriera di oltre 16mila manager di 4mila aziende europee e americane dal 1997 al 2009, ha cercato di individuare i fattori che lo determinano.

È venuto fuori che la differenza tra i redditi di uomini e donne, a parità di qualifica e impiego, è data dall’efficacia del networking. A quanto pare il reddito delle manager cresce all’aumentare dei legami con altre donne influenti, ma le donne, a differenza degli uomini, preferiscono avere reti piccole con “legami forti”, diversamente dai “legami deboli” maschili, che risultano più utili per trovare lavoro e fare carriera.

Altro fattore è l’homophily, per la quale si tende a stabilire legami con chi ci somiglia, fenomeno accentuato dai social media, che condiziona anche i percorsi di carriera: le donne non riescono a trarre vantaggi professionali grazie a contatti professionali con uomini, ma solo se in relazione con donne influenti.

Da qui nascono le comunità per facilitare la costruzione di reti sociali di tipo professionale tra donne: Girl Geek Dinners, Donne e tecnologie, Professional Women’s Association, ValoreD, EWMD, ITWIIN, gruppi su LinkedIn come Donne di Business, Donne@Work, Womentech e social network come W&W, Imprendium.

Questo articolo è stato pubblicato in Web News e contrassegnato come , , da admin . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>